Andare a scuola a piedi

Andare a scuola a piedi ha numerosi vantaggi. Innanzitutto, andare a scuola a piedi permette di compiere una parte dei 60 minuti di movimento raccomandati ai bambini.

Inoltre, camminando sul tragitto casa-scuola i bambini imparano le regole della circolazione. È infatti necessario che i bambini acquisiscano le conoscenze e i riflessi che eviteranno loro incidenti. Il modo migliore per far sì che i bambini abbiano una giusta percezione dei rischi e per far sì che si comportino nel modo corretto è accompagnarli a scuola a piedi. A dipendenza del bambino e della situazione di traffico nel quartiere, dopo i primi tragitti percorsi assieme, i bambini potranno recarsi a scuola da soli o con i loro compagni in modo consapevole, senza più bisogno dell’aiuto degli adulti. Questo è quindi anche un modo per far acquisire un po’ di indipendenza ai propri figli.

Se tuttavia i genitori si sentissero insicuri nel lasciare i propri figli andare a scuola a piedi, possono usufruire del PEDIBUS, un servizio di bus… a piedi! Questo servizio consiste nell’organizzare un tragitto casa-scuola con un “conducente” (un genitore, di solito a turno) che raccoglierà i bambini nelle varie fermate e li accompagnerà fino a scuola. Lo stesso poi, per il ritorno. Per scoprire come funziona il pedibus, leggete qui.

Infine, andare a scuola a piedi è un’occasione per conoscere il comune in cui si abita. Infatti, soltanto camminando si possono scoprire tutte le vie e i luoghi in modo approfondito. Oltretutto, una volta imparato un tragitto, quest’ultimo può venir variato, in modo da scoprire altri posti e altre strade. I bambini staranno più attenti a ciò che c’è nei dintorni, imparando a conoscere a fondo il proprio comune.

TORNA INDIETRO

  • Gallery

    frutta8 b-ski-mf1 Vine Tomatoes Isolated on a black plate g-ski-m1