Movimento individuale

Da soli si possono svolgere un’infinita varietà di esercizi di movimento. Nelle prime settimane abbiamo spiegato che fare attività fisica non vuol dire per forza fare sport. Abbiamo parlato di camminare, salire le scale e di tante altre attività da praticare da soli al chiuso e all’aperto  e adesso sicuramente sapete già che cosa preferite fare.

Per chi è già attivo e desidera migliorare ulteriormente il proprio benessere, la propria salute e l’efficienza, può cominciare a svolgere un allenamento mirato di costanza, forza e mobilità. 

È da notare però che le attività sportive che superano le raccomandazioni di base promettono un ulteriore vantaggio per la salute, tuttavia questo vantaggio non aumenta in modo proporzionale con l’aumento dell’attività. Ad esempio, con 50 km di corsa o 5 ore di nuoto alla settimana, il vantaggio non aumenta più.

Questo, tuttavia non vuole dire che fare movimento in misura maggiore sia nocivo: bisogna però impostare l’allenamento e organizzarsi, per evitare il sovraccarico.

Scegliete un  giorno e un orario in cui poter svolgere l’attività scelta, annotatelo in agenda e attenetevi all’impegno che vi siete proposti.

Approfittate anche del tempo dedicato al movimento per dedicarvi a voi stessi. Fate quello che vi piace, godetevi queste ore e ricordatevi che siete voi che trarrete vantaggio di ogni sforzo!

TORNA INDIETRO

  • Gallery

    gb-walking-m2 anguria2 verdura4 ciliege1