Come fare stretching?

Per praticare esercizi di stretching, non bisogna essere atleti: infatti, tutti possono fare stretching! L’importante è, all’inizio, andarci piano: infatti il corpo ha bisogno di potersi adattare in modo graduale all’attività fisica. Per questo motivo, cominciate con calma, ma siate costanti!

Prima di cominciare con gli esercizi di allungamento, è importante e indispensabile riscaldare attivamente la muscolatura.

Come procedere? Innanzitutto, gli esercizi di stretching vanno fatti con movimenti lenti, cercando di raggiungere una situazione di rilassamento totale del muscolo. Una buona idea è partire dalla testa e scendere fino ai piedi. Bisognerebbe mantenere la posizione per una ventina di secondi, sentendo i muscoli tirare leggermente, senza però fare movimenti bruschi, molleggiare né sforzare il muscolo fino a provare dolore! Durante lo stretching è importante rilassarsi e non farsi distrarre da pensieri e preoccupazioni. Fare stretching pensando “devo sbrigarmi a finire così posso andare” è controproducente: lo stretching dovrebbe essere un momento in cui ci si rilassa e si trae un respiro, per poi ricominciare al meglio. Approfittatene per concedervi un po’ di tempo da dedicare a voi stessi! Ricordatevi infine di respirare regolarmente e con calma. Questo, infatti, attenua lo stato di tensione.

Ricapitolando:

  • Fare movimenti lenti (dalla testa ai piedi)
  • Tenere la posizione per 15-30 secondi.
  • Tendere leggermente i muscoli
  • Non fare movimenti bruschi!
  • Non molleggiare!
  • Non si dovrebbe provare dolore!
  • Rilassarsi!
  • Respirare regolarmente e con calma.

TORNA INDIETRO

  • Gallery

    uova2 anguria2 pasta4 gb-jump-m1