Alimentazione, acqua e sport

Nel corso delle scorse settimane ci siamo molto concentrati sulle varie attività fisiche possibili, da quelle meno intense a quelle di intensità elevata. Abbiamo anche parlato in alcune occasioni propriamente dello sport. È chiaro che le attività che si possono svolgere sono molto diverse una dall’altra e di conseguenza, anche il fabbisogno energetico cambia.

Per tutti coloro che praticano regolarmente al massimo 3-4 ore di sport a settimana, seguire le raccomandazioni della piramide alimentare è sufficiente per garantire il raggiungimento del fabbisogno giornaliero di energia e nutrienti.

Gli sportivi, che praticano oltre le 5 ore di sport alla settimana necessitano di un apporto maggiore di energia. I carboidrati sono i fornitori principali di energia per le attività sportive. Se si fa più di un’ora di sport al giorno, si può coprire il fabbisogno maggiorato di carboidrati con più alimenti che li forniscono (prodotti integrali, patate, leguminose), altrimenti, non è necessarie aumentarne l’apporto. Per saperne di più, leggere qui e qui.

Infine, per quanto riguarda i liquidi, per ogni ora di sport, il fabbisogno di liquidi è aumentato da ca. 4 fino a 8 dl, infatti le forti sudorazioni che avvengono durante l’attività sportiva di lunga durata, soprattutto se svolte in condizioni climatiche sfavorevoli, determinano una notevole perdita di acqua. Bisogna perciò bilanciare la sudorazione con un continuo apporto di liquidi. Ricordate che ci vuole un po’ di tempo (anche 48-72 ore) per permettere ai livelli di idratazione di tornare normali. Per quello che concerne il “cosa” bere, si raccomanda l’acqua, a meno che non si tratti di attività di lunga durata e orientate al miglioramento della prestazione, nel qual caso è sensato bere bibite per sportivi.

TORNA INDIETRO

  • Gallery

    Vine Tomatoes Isolated on a black plate b-calcio-f1 gb-walking-mf4 fragole3