Uno per tutti, tutti per uno… e non dimenticate l’agenda!

Svolgere delle attività in famiglia è uno dei migliori modi per educare i propri figli. I bambini, infatti, imparano (e ricordano) molto dalle attività proposte e dal tempo trascorso insieme in famiglia, inoltre, si rinforzano i legami tra genitori e bambini (e tra bambini, nel caso di fratelli e sorelle). Infine, i bambini stessi spesso desiderano trascorrere un po’ più di tempo con i loro genitori per giocare, essere ascoltati e condividere sentimenti.

Il tempo, però, non è mai abbastanza. Ai genitori manca il tempo per poter lavorare, occuparsi dei figli e del coniuge, occuparsi della casa, rilassarsi, dedicarsi ad un hobby. Ai figli manca il tempo per giocare, guardare un cartone animato, raccontare tutto quello che hanno fatto durante la giornata, andare all’allenamento, chiamare l’amico o l’amica. Insomma, preoccupazioni diverse per lo stesso problema: abbiamo solo 24 ore al giorno, 8 delle quali dovrebbero essere dedicate al riposo e 8 al lavoro, e poi 8 in cui fare tutto il resto… e spesso le 8 ore disponibili sono (o sembrano?) molto meno.

Per poter trovare il tempo necessario, è certamente utile pianificare le attività. Che si tratti del fare la spesa o del decidere insieme quando fare un’attività fisica e quale fare, è importante approfittare dei momenti insieme per parlarne e mettersi d’accordo. Per questo motivo, la cena potrebbe essere il momento ideale. Se però è il pranzo il momento in cui tutta la famiglia è riunita, allora potreste approfittare di quel momento.

Programmare le giornate ha vari aspetti positivi. Tra questi, l’organizzazione è sicuramente molto importante, visto che permette di sapere in anticipo cosa si farà. Bisogna però stare attenti a due cose: la prima è di non organizzare la vita minuto per minuto, ma di lasciare ogni tanto spazio anche alla spontaneità e agli imprevisti. La seconda è di prevedere delle alternative: in caso di pioggia, infatti, la gita sul lago potrebbe infatti venire rimandata. Ricordatevi poi che a volte l’alternativa può essere semplicemente prendere una mantellina, gli stivaletti in plastica e un ombrello!

TORNA ALLA PAGINA GENITORI

  • Gallery

    b-ski-mf1 uova2 gb-walking-m2 pasta4