Allergie e intolleranze alimentari: definizioni

Nella maggior parte dei casi, le persone possono mangiare una grande varietà di alimenti senza alcun problema. Ciononostante, una piccola percentuale di individui reagisce in modo negativo ad alcuni cibi o componenti alimentari. È però importante sottolineare che stare male dopo aver mangiato qualcosa non indica per forza un’intolleranza o un’allergia! Può semplicemente essere una reazione del sistema digestivo, poco abituato all’alimento appena mangiato. Difatti, meno un alimento viene consumato, più probabilità si hanno di avere queste reazioni. Ecco un altro motivo per cui è importante variare l’alimentazione.

Allergia alimentare: Le allergie si presentano tramite reazioni del sistema immunitario. Una proteina presente nell’alimento e che nella maggior parte delle persone è innocua, innesa una catena di reazioni nel sistema immunitario, tra cui la produzione di anticorpi. Quest’ultimi fanno rilasciare delle sostanze chimiche organiche (come l’istamina) che possono provocare sintomi da poco a molto gravi: prurito alle labbra, alla gola, gonfiore, tosse, affanno, urticaria, crisi d’asma, ecc. Le allergie possono essere diagnosticate tramite dei test cutanei o l’analisi del sangue. Spesso sono ereditarie.

Intolleranza: Le intolleranze coinvolgono il metabolismo, ma non sono presenti reazioni del sistema immunitario, ma possono esserci reazioni a livello del sistema digestivo come per esempio crampi, nausee, diarrea, senso di gonfiore, ecc. Le intolleranze alimentari sono più difficili da diagnosticare.

      L’intolleranza al lattosio è  molto comune: le persone che ne sono affette hanno l’incapacità di digerire il lattosio, il principale zucchero contenuto nel latte. Questo è dovuto a una carenza di lattasi, l’enzima digestivo che scompone lo zucchero nel latte. Spesso vengono tuttavia tollerati i seguenti alimenti: formaggio a pasta dura, burro, yogurt, panna, poiché contengono meno lattosio. 

      L’intolleranza al glutine (celiachia) è l’incapacità dell’intestino tenue di assimilare e digerire il glutine, proteina contenuta nei cereali. Spesso i sintomi sono la carenza di ferro e disturbi gastrici e intestinali.

TORNA INDIETRO

  • Gallery

    gb-jump-m1 ciliege1 b-parco-mf2 toy-quadrati