La merenda: esempi concreti

A merenda si possono proporre frutta e verdura tagliate a pezzettini, bastoncini, cubetti, ecc., un farinaceo semplice (es. pane, cracker, gallete di riso, fette biscottate, ecc.) oppure un alimento apportatore di calcio (latte, yogurt, formaggio, quark, ricotta, ecc.). Di tanto in tanto potete offrire ai vostri figli banane, frutta secca, noci, mandorle, nocciole o carne (se possibile poco grassa).

Ci sono molte scelte per la merenda, ricordatevi però che gli snack preconfezionati sono ricchi di zucchero ed energia, ma non hanno vitamine, minerali e fibre alimentari. Dopo aver mangiato uno di questi snack zuccherati si ha spesso fame di nuovo e si ha voglia di mangiare ancora e ancora.  Per questo motivo, ricordatevi che biscotti, chips, barrette al cioccolato, salatini, croissant, ecc. non sono vietati, ma è buona cosa controllare le quantità. Per farlo, una soluzione semplice è mettere la quantità da mangiare in una scodellina e poi chiudere il pacchetto aperto e riporlo nella credenza, senza andare a prendere il bis, una volta svuotata la scodella.

TORNA INDIETRO

  • Gallery

    b-ski-mf1 g-ski-m1 gb-jump-m1 toy-quadrati